Metatarsalgia

Per metatarsalgia s’intende una patologia del piede che si presenta con dolore alla regione anteriore-plantare del piede, subito prima delle dita, e si riferisce alle teste dei metatarsi, e può interessare uno o più metatarsi, la parte più centrale della pianta del piede, oppure il 1° (interno) o il 5° raggio (esterno).
Più frequentemente la causa è di tipo biomeccanico (come scarpe inadatte, metatarsi lunghi,) e cosi cambia il carico fisiologico del piede. Più raramente comunque le cause (non biomeccaniche) possono essere da fattori infiammatori, reumatici, oppure da patologie dei nervi come il neuroma di Morton.
Con il passare degli anni, a causa del sovraccarico sulle teste dei metatarsi, appare una callosità ad uno o più metatarsi sotto le loro teste. Questa patologia del piede è più frequente per il sesso femminile che portando dei tacchi alti aumentano l’ angolo d’ impatto fra i metatarsi e la terra (maggiore verticalizzazione).
Agli uomini invece la metatarsalgia è più rara, ma nascondono fattori di predisposizione più seri come piede con valgismo-piede piatto ed. al.
Molte delle metatarsalgie possono essere trattate in maniera conservativa con l’uso ciò è dei plantari, che però devono essere fatti bene in maniera che il sovraccarico sulle teste dei metatarsi cambia notevolmente. Cosi si può evitare l’operazione, anche per parecchi anni delle volte.
In caso contrario, la terapia è solamente chirurgica ed il Dott. Takis Salonikidis usando la tecnica PBS provvede alle osteotomie adatte, offrendo ai suoi pazienti una soluzione idonea per il loro problema patologico.